call center milano

I call center di Milano sono diventati una piaga per la città negli ultimi anni. Ogni giorno, le persone vengono disturbate dagli insistenti e spesso fastidiosi messaggi di chiamata o inviti al telefono. Sebbene i call center di Milano svolgano un ruolo importante nella promozione di prodotti e servizi, il loro modo di lavorare può diventare esasperante. Per fortuna, esistono modi per bloccare queste chiamate indesiderate.

Vediamo insieme in questo articolo quali sono i principali call center che telefonano il prefisso 02 e tutti i modi per bloccarli in modo da non essere più disturbati da chiamate indesiderate.

Numeri di telefono da Milano

I call center che telefonano da Milano sono tantissimi, e a volte hanno numeri molto simili perché appartengono alla stessa azienda. Alcuni di questi numeri sono apparentemente dei numeri di cellulare mentre altri sono dei numeri fissi da cui è possibile capire da dove stanno chiamando.

Su siti come Guidaconsumatori puoi scoprire se il numero di telefono con prefisso 02 (Milano) appartiene a un call center e se è il caso di bloccarlo.

Tra i numeri c’è 0294567211, un call center che telefona per conto di Sky, oppure 0239623790, da cui telefonano per proporre contratti di luce e gas per conto di Enel.

Altro numero che si occupa di telemarketing è 0284972346. Oltre a questo formato, altri possibili formati con cui questo call center può telefonare al tuo numero sono:

  • (02)0284972346
  • 02-0284972346
  • 000039020284972346
  • (000039) 020284972346
  • (+0039) 020284972346
  • (+0039) 02/0284972346
  • 02 0284972346
  • (02)/0284972346
  • +0039020284972346
  • 02/0284972346

Ma come bloccare le telefonate indesiderate? Ecco alcuni metodi efficaci per non ricevere più chiamate da call center.

Come bloccare i call center

A partire dal 2022 è possibile fare un sospiro di sollievo e dire addio ai fastidiosi call center che provano a contattarci quotidianamente da tutta Italia.

Infatti, dal 27 luglio 2022 è possibile iscriversi al Registro delle Opposizioni, un sistema che raccoglie tutti i numeri telefonici che non vogliono più ricevere chiamate indesiderate di telemarketing.

Se gli operatori telefonici ignorano queste disposizioni e chiamano un numero presente sul registro rischiano una sanzione fino a 20 milioni di euro o per le imprese fino al 4 % del fatturato totale annuo dell’esercizio precedente.

La procedura per accedere al registro delle opposizioni è molto semplice. Innanzitutto, si può scegliere tra diverse modalità.

Infatti, il cittadino può effettuare l’iscrizione nel registro compilando un apposito modulo elettronico sul sito del Registro pubblico delle opposizioni, oppure telefonando al numero verde 800 957 766 per le utenze fisse o allo 06 42986411 per i cellulari. Un’altra opzione è quella di inviare un apposito modulo digitale tramite mail all’indirizzo [email protected].

Ci sono, però, anche altri modi per bloccare i numeri indesiderati senza dover effettuare l’iscrizione al registro delle opposizioni, o RPO.

Altri modi per bloccare i numeri indesiderati

Per chi ha un telefono Android, per bloccare un numero fisso associato ad un call center è necessario aggiungere in rubrica il numero telefonico da bloccare. Per fare questo basterà aprire l’applicazione della rubrica e selezionare il tasto (+) situato in basso. Basterà, quindi, rinominare il numero di telefono, con un’etichetta come “Numero indesiderato”.

A questo punto l’utente schiaccia il tasto (…) e seleziona l’app delle Impostazioni. Android qui proporrà un menù con qualcosa tipo “Blocco del Chiamante” dove associare il contatto telefonico che sta telefonando.

Per verificare che la procedura sia andata a buon fine bisognerà tornare sulle Impostazioni della rubrica sul telefono selezionando il sotto menù ID del chiamante e spam.

Una volta qui si visualizzerà il cursore spostato verso il verde in prossimità della sequenza numerica o, in alternativa quella da poco immessa nel blocco o barring delle telefonate in arrivo.

Ci sono anche tanti altri metodi utili per bloccare un numero fastidioso utilizzando app disponibili negli store gratuitamente. Queste app a volte possono richiedere una registrazione per usufruire del servizio.